Eric Weinstein definisce Bitcoin una copertura ideale in caso di catastrofe delle monete cartacee

Eric Winstein, amministratore delegato della Thiel Capital e conduttore del famoso podcast The Portal, ha invitato i propri followers, nel fine settimana, a non lasciarsi influenzare dalle oscillazioni giornaliere di Bitcoin (BTC). Gli è sembrato più saggio focalizzarsi sulla capacità della criptovaluta di essere una copertura contro la svalutazione della moneta in mano alle banche centrali.

Il Bitcoin e altri assets “hard-money” come oro e argento possono essere alternative contro le “azioni mascherate” delle banche centrali, ha twittato Weinstein ai suoi circa 485.000 follower. “Capire in che modo proteggerci dai banchieri centrali che stampano e svalutano la moneta cartacea resta il nostro prossimo obiettivo con il mercato”, ha detto, aggiungendo:

“Questo non è un consiglio sugli investimenti. Ma è la convinzione che le banche centrali attraverso le loro azioni poco trasparenti sono una minaccia per coloro che detengono moneta e i suoi più vicini equivalenti. Date un’occhiata ai BTC, XAY, CHF, XAG, etc.”

Ha continuato:

“Non posso darvi alcun lasso di tempo sulle operazioni delle banche centrali. Semplicemente vedo che esiste un gruppo di gente che è in difficoltà e cerca lo stesso strumento. E ci sarà sempre un smile problema finché non affronteremo la crisi di fondo nella crescita e nell’innovazione”.

Al momento in cui Weinstein ha twittato il suo annuncio, Bitcoin veniva scambiato a 48.662,20 dollari. Alla fine avrebbe raggiunto il punto più basso con 47.000 dollari prima del forte rialzo di lunedì, per un valore di 54.200 dollari.

La funzione di Bitcoin quale copertura contro la deflazione viene contestata nei circoli di investimento tradizionali, sebbene sembri che ci sia un certo consenso che l’asset digitale stia invadendo la fetta di mercato dell’oro. Il prezzo del BTC non solo si è rivalutato in dollari, bensì anche in lingotti. Come segnalato il mese scorso, la quotazione del BTC nei confronti dell’oro è cresciuta di circa sette volte tra il mese di ottobre 2020 e marzo del 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.