Ripple CTO dice di aver perso 300 mila dollari commerciando senza nome altcoins

“Ho comprato un bel po’ di criptovalute che si sono rivelate un disastro”.

David Schwartz, responsabile della tecnologia di Ripple, ha rivelato di aver perso più di 300.000 dollari investendo in altcoins.

Secondo un post del 2 novembre su Quora che chiedeva ai lettori se avessero perso denaro scambiando Bitcoin (BTC) e altre criptovalute, Schwartz ha dichiarato di aver fatto alcuni investimenti in criptovaluta che “alla fine si sono rivelati inutili”.

“Ho comprato un bel po’ di criptovalute che sin sono rivelate un disastro”, ha dichiarato il dirigente di Ripple, che scrive di frequente su Quora.

Schwartz ha elencato 11 gettoni in particolare che si sono rivelati per lui cattivi investimenti, tra cui Blocktix (TIX), DICE, Flash (FLASH), Vezt (VEZT), Amp (AMP), Signal Token (SIG), Bee (BEE), Kind Ads Token (KIND), Pryze (PRYZ), KudosCoin (Kudos), e Neuron (NRN). Molti degli altcoin sono andati a zero nel 2017 e nel 2018.

Nel complesso, sembra una fortuna che Schwartz non sia il responsabile degli investimenti di Ripple, visti i suoi pessimi precedenti in tema di investimento. A ottobre ha anche rivelato di aver venduto 40.000 Etere (ETH) nel 2012. Con ETH attualmente al prezzo di 454 dollari, la scorta di criptovaluta di Schwartz sarebbe valsa oggi più di 18 milioni di dollari. Ha anche detto di aver venduto un numero imprecisato di Bitcoin (BTC) per 750 dollari e XRP a 0,10 dollari.

Molti importanti investitori detengono sia altcoin che BTC. Il miliardario Tim Draper ha dichiarato a settembre di possedere Bitcoin Cash (BCH), XRP, Tezos (XTZ) e Aragon (ANT) oltre a più di 30.000 BTC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.