È il momento di andare all in su Chainlink?

Chainlink (CRYPTO:LINK) è stato un token incredibile durante la mania delle criptovalute. Se avessi investito solo 1.000$ nella sua offerta iniziale di monete nel settembre 2017, il tuo investimento varrebbe oggi 178.183$.

Ma sarebbe valso 473.545 dollari a maggio, prima che iniziasse il grande sell-off delle criptovalute. Il token ha persino una sua comunità dedicata, che si fa chiamare “Link Marines”, ed è certa circa il potenziale del token nonostante abbia subito perdite pesanti durante il bear market.

A quanto pare, ci sono molte ragioni per essere entusiasti di questo token innovativo. Vediamo se gli investitori di criptovalute potrebbero trarre beneficio dall’unirsi al Link Marine Corps.

L’idea dietro Chainlink

Quando Vitalik Buterin ha lanciato Ethereum per la prima volta, questo è divenuto un modo rivoluzionario per trasferire denaro senza soluzione di continuità mediante contratti intelligenti – cioè, il codice che può eseguire automaticamente un accordo tra le parti.

Tuttavia, Ethereum non può integrare i dati del mondo reale in tale accordo. Chainlink colma questa lacuna creando una rete oracolo che incorpora dati di mercato, pagamenti bancari, pagamenti al dettaglio, API web, sistemi backend e altre criptovalute blockchain.

La configurazione che collega le API del mondo reale nei contratti intelligenti è nota come una rete oracolo.

La sua rete assicura miliardi di dollari di valore per i contratti intelligenti attraverso la rete della finanza decentralizzata (DeFi). Il token è popolare per i derivati delle criptovalute, i contratti relativi a prestiti e mutui, le stable coins (cioè le monete che richiedono un collaterale sottostante a sostegno del bene), e la gestione patrimoniale delle criptovalute. È il primo e più popolare token DeFi e la più popolare rete di oracoli di questo tipo.

Quali sono le basi?

Chainlink ha attualmente un market cap completamente diluito di 24,2 miliardi di dollari, con 441,5 milioni di token minati su un totale di 1 miliardo. Inoltre, ogni transazione è veloce come un fulmine – impiegando solo cinque minuti per 20 conferme.

Tuttavia, poiché il token è utilizzato principalmente per l’elaborazione di movimenti di grandi capitali sulle reti DeFi, valutare la sua capacità per le transazioni quotidiane dei consumatori non è ancora applicabile.

A proposito, Binance è attualmente parte dell’ecosistema Chainlink – usando il token oracolo sulla sua catena intelligente e risparmiando agli sviluppatori il tempo che altrimenti spenderebbero per costruirne una propria.

A differenza di Bitcoin, Chainlink usa un protocollo PoS (proof of stake), il che significa che non ci sono enigmi criptici avanzati che i miners devono risolvere per elaborare le transazioni della rete – il che riduce significativamente l’impronta ambientale di Chainlink.

L’aspetto negativo è che le persone minano o convalidano le transazioni di blocco in base a quanti token possiedono. Infatti, 125 portafogli controllano fino all’80% di Chainlink – rendendo il token estremamente suscettibile alla manipolazione dei prezzi (principalmente al rialzo).

Quindi qual è il verdetto?

La parte migliore di Chainlink è che ha un’utilità anche al di fuori del mondo delle criptovalute. Proprio ora, Alphabet (NASDAQ:GOOGL) sta usando Chainlink per sviluppare applicazioni blockchain ibride su Google Cloud.

Nel complesso, grazie alla sua offerta limitata, all’alta utilità, al solido potenziale e all’adozione diffusa tra la comunità DeFi, Chainlink è un token su cui gli investitori possono contare.

In futuro, vedo il denaro programmabile formare la base delle transazioni dei consumatori. E poiché Ethereum attualmente non ha la capacità di elaborare contratti intelligenti nel mondo reale, Chainlink giocherebbe senza dubbio un ruolo fondamentale “collegando” tali transazioni ai dati del mondo reale per il regolamento, facendo innalzare il suo prezzo. Se c’è una criptovaluta da comprare al ribasso durante il bear market, dovrebbe essere Chainlink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.