La procura del Regno Unito prevede una crescita di truffe legate alle criptovalute, ma per ora i numeri restano bassi

La procura della Corona del Regno Unito prevede di assistere ad un incremento del numero delle frodi relative a Bitcoin (BTC) e criptovalute negli anni a venire, anche se ammette che al momento sono piuttosto rari.

La CPS calcola che l’86% delle truffe segnalate sono legate all‘informatica – si tratta di un problema acuito l’anno passato a causa della diffusione del COVID-19, che ha aumentato il flusso di gente online, riferisce il Financial Times.

Le statistiche della polizia di Londra mostrano che in tutto il Regno Unito e l’Irlanda del Nord, tra il 2019 e il 2020, ci sono state 27.187 denunce per cyber-crimini. Di queste, 5.581 riguardavano rapporti inerenti agli investimenti in criptovalute, per un totale di un quinto di tutti i cyber-crimini rilevati.

Nello stesso arco temporale, il totale dei casi di frode in generale è ammontato a 822.276, indicando che, sebbene ci sia stata una rapidissima ascesa dei casi relativi ai Bitcoin, e al più vasto mercato delle criptovalute, non sono stati prontamente attaccati dai potenziali frodatori. Appena lo 0,6% di tutti i casi di frode ha riguardato le criptovalute, ed appena il 3% ha riguardato il crimine informatico nel suo complesso.

Comunque, la crescita di Bitcoin nel corso del 2020 potrebbe non essere passata inosservata. Le frodi che hanno coinvolto le criptovalute sono salite del 57% fino al mese di dicembre 2020 – anno nel quale il Bitcoin ha quintuplicato il proprio valore.

Il direttore della procura del CPS, QC Max Hill, afferma che le promesse di investimenti ad alto rendimento sono stati una strategia comune utilizzata dai frodatori, ed egli prevede che i casi riguardanti le criptovalute aumenteranno. A proposito delll’aumento delle frodi sulle criptovalute, Hill ha dichiarato:

“Mentre schemi che sfruttano investimenti ad alto profitto sono stati utilizzati da decenni, credo vedremo un aumento del loro numero. I nuovi casi sono ancora bassi per adesso, ma la mia supposizione è che aumenteranno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.