Oro, bitcoin non protegge gli investitori dal crollo del mercato azionario di giovedì

– Nonostante il crollo del mercato azionario di giovedì, le siepi convenzionali e non, come l’oro e il bitcoin, non erano immuni dalla vendita.

– Le azioni tecniche hanno portato a un forte sell-off sul mercato, con l’indice Nasdaq 100 in calo del 5,5% nelle contrattazioni del giovedì pomeriggio.

– L’oro è sceso fino all’1%, e giovedì il bitcoin è sceso del 6%. In genere, gli investitori guardano a queste attività non commerciali per fornire protezione durante le vendite sul mercato azionario.

Il forte sell-off del mercato azionario di giovedì ha risparmiava poche classi di attività che sono tradizionalmente considerate come una copertura azionaria.

Le azioni tecnologiche hanno guidato il declino del mercato e l’indice Nasdaq 100 è sceso fino al 6%. I mega-cap tech vincitori come Apple, Microsoft e Amazon hanno perso rispettivamente l’8%, il 7% e il 6%.

L’indice S&P 500 è sceso del 4%, mentre la media industriale di Dow Jones è scesa di oltre 1.000 punti per una perdita del 3%.

Il forte sell-off tecnologico sul mercato azionario si è esteso alle coperture di portafoglio tradizionale e non tradizionale come l’oro e il bitcoin.

L’oro è sceso fino all’1% a 1.927,20 dollari per oncia nelle contrattazioni del giovedì, mentre il bitcoin è diminuito fino al 6% a 10.455 dollari.

Sia l’oro che il bitcoin sono stati entrambi offerti di recente da investitori preoccupati per l’espansione del bilancio della Fed statunitense e per la sua recente revisione politica che porterà probabilmente a un aumento dell’inflazione.

Lo scorso mese, l’oro ha toccato i massimi storici a 2.089 dollari l’oncia, mentre il bitcoin ha toccato un massimo pluriennale di 12.473 dollari.

Gli investitori spesso vedono sia l’oro che il bitcoin come una copertura per l’inflazione, la deflazione e il crollo dei prezzi delle azioni a causa della loro correlazione storicamente bassa con le azioni.

Ma questa relazione storica non ha funzionato giovedì.

Una classe di attività tradizionale che ha fornito una tutela agli investitori dal sell-off del mercato di giovedì è stata quella delle obbligazioni. L’indice obbligazionario Aggregato USA Bloomberg Barclay’s US Aggregate Bond Index ha registrato un rialzo dello 0,20%.

Per tutti i discorsi degli analiti di Wall Street che il popolare portafoglio d’investimento 60-40 che bilancia le azioni e le obbligazioni è oggi “morto”, è vivo e vegeto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.