Brand di hotel di lusso statunitense comincia ad accettare pagamenti in Bitcoin

La Kessler Collection, un brand di hotel di lusso statunitense, ha incominciato ad accettare Bitcoin (BTC) e le criptovalute come metodo di pagamenti.

In base a un comunicato diffuso martedì, la categoria alberghiera si è unita al servizio di pagamento criptovalute BitPay e ha cominciato ad accettare Bitcoin.

Le altre criptovalute approvate comprendono Ether (ETH), Dogecoin (DOGE) e altre quattro criptovalute stablecoin – USD Coin (USDC), il Paxos Standard (PAX), Binance USD (BUSD), e il dollaro Gemini (GUSD).

La Kessler Collection ora diventa l’ultimo grande marchio di beni di lusso a lavorare con BitPay per permettere i pagamenti in criptovaluta con i loro articoli e servizi.

Secondo Fravy Collazo, responsabile finanziario della società, adottare i pagamenti in criptovaluta servirà anche a ridurre l’onere del cambio per gli ospite stranieri. Nel commentare la manovra, il CEO dell’azienda Richard Kessler ha affermato:

“Questo è uno dei concetti più innovativi nel settore dell’ospitalità in questo momento. Sono convinto che la criptovaluta sta solo per guadagnare consenso, e la collaborazione con BitPay ci dà la possibilità di fornire più scelta nel pagamento”.

Effettivamente, dalle compagnie aeree alle agenzie di viaggio, diversi operatori del settore turistico e ospedaliero non si sono fatti pregare ad adottare i sistemi di pagamento in criptovaluta.

La comparsa del coronavirus e del suo effetto sui trasporti globali ha anche accelerato il perno dei canali di distribuzione delle criptovalute tra una digitalizzazione nascente dell’industria e la prioritizzazione dei canali contactless.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.