Il Bitcoin precipita al massimo in quasi un mese dopo aver superato i 24.200 dollari, superando il record di vendite

Il Bitcoin si è ritirato dai record di lunedì dopo che la valuta digitale ha superato per la prima volta i 24.200 dollari.

L’aumento del Bitcoin nel corso dell’anno è stato favorito da una maggiore adozione sia da parte degli investitori istituzionali che delle aziende, come dimostrano i recenti investimenti di Square e PayPal nell’asset cripto.

Ma un sell-off del 6% nel lunedì a poco meno di $22.000 ha rappresentato il calo più forte in quasi un mese. L’inizio del declino è stato probabilmente il risultato di un hackeraggio in un popolare portafoglio di hardware per gli utenti di cripto: Ledger.

Secondo The Block, si tratta di un database di informazioni personali come indirizzi e-mail, numeri di telefono e indirizzi di casa per più di 270.000 clienti Ledger pubblicato su RaidForums, un mercato online per comprare, vendere e condividere informazioni hackerate.

A luglio, Ledger ha rivelato pubblicamente di aver subito una violazione dei dati, compromettendo le informazioni di almeno 9.500 clienti. Quell’hackeraggio durante l’estate è probabilmente la fonte della successiva, e molto più grande, violazione dei dati, ha scritto Ledger in un tweet.

L’hack dei dati personali per gli utenti di Ledger sta probabilmente riaffiorando ricordi dolorosi di hacking criptati nel corso degli anni che hanno portato i proprietari a perdere il Btcoin reale. Ciò è utile a ricordare che le criptovalute operano ancora in un ambiente selvaggio con poco o nessun regolamento.

Il dipartimento del Tesoro sta cercando di cambiare questa situazione, con il Segretario del Tesoro Steven Mnuchin che nel fine settimana presenterà una proposta di nuove regole per coloro che vogliono spostare i loro Bitcoin dagli scambi e dai portafogli personali.

Gli utenti dovrebbero rispettare i requisiti di conoscenza del cliente e fornire le loro informazioni personali sul proprietario del portafoglio se l’importo trasferito nel portafoglio è superiore a 10.000 dollari. Uno degli aspetti chiave di Bitcoin è l’anonimato dei suoi utenti che effettuano transazioni nella criptovaluta.

Secondo le regole proposte, gli scambi sarebbero tenuti a segnalare alla Financial Crimes Enforcement Network (rete di applicazione dei crimini finanziari) singoli o gruppi di transazioni che ammontano a più di 10.000 dollari.

Nonostante la correzione in Bitcoin, rimane ancora uno degli asset con le migliori performance nel 2020, registrando guadagni di oltre il 200% rispetto all’anno precedente. Bitcoin ha ridotto le sue perdite ed è sceso solo dell’1,5% a circa 23.000 dollari alle 11:10 del mattino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.