Il CEO di Binance mette in guarda contro gli effetti negativi della CBDC mentre i progetti pilota per il dollaro digitale proseguono in USA.

Le criptovalute quali Bitcoin (BTC) ed Ether (ETH) coesisteranno “per qualche tempo” con monete digitali più restrittive come lo yuan digitale cinese, ha dichiarato il CEO di Binance, Changpeng Zhao, lunedì scorso durante un’intervista per Bloomberg.

Stando a Zhao, alcuni degli aspetti chiave di criptovalute quali Bitcoin (BTC) – ovvero la libertà di utilizzo e la fornitura limitata – non verranno offerti dalle monete digitali delle banche centrali. “Alla fine, queste sono le proprietà fondamentali che stanno a cuore agli utenti”, ha affermato.

Inoltre, Zhao ha dichiarato che le difficoltà tra i due tipi di asset digitali potrebbero rendere le monete rilasciate dalle banche centrali poco appetibili per chi si occupa dell’industria delle crypto. “La maggioranza delle monete digitali emesse dalle banche centrali saranno molto controllate”, ha notato.

Diversamente da una moneta fiat, come ad esempio il dollaro statunitense, la più importante criptovaluta mondiale, il Bitcoin, possiede una fornitura limitata, il che significa che in tutto il mondo non ci saranno mai oltre 21 milioni di BTC. Numerosi fautori delle criptovalute hanno sottolineato che l’inflazione è stata alimentata dalla stampa della moneta, e sottolineano che il Bitcoin potrebbe emergere come una possibile copertura contro il disastro della fiat.

Il commento di Zhao sulle CBDC arriva mentre gli USA avanzano con i loro piani per le CBDC, con il non-profit Digital Dollar Project che ha annunciato lunedì scorso cinque programmi pilota per il dollaro digitale. Per poter procedere con i test nei prossimi 12 mesi, la società ha fatto squadra con il colosso della contabilità Accenture, una società che è stata coinvolta dal 2019, assieme alla banca centrale Svedese, per lo sviluppo di un CBDC.

Malgrado i recenti sforzi per il dollaro digitale, il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, la settimana scorsa ha ripetuto come sia “molto più importante” avere un dollaro digitale corretto, piuttosto che averlo per primi. In precedenza Powell ha sottolineato le maggiori problematiche relative al CBDC, tra cui la riservatezza e la sicurezza dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.