L’azienda statunitense acquista 4.800 di BTC miners per una valore di 34 milioni di dollari.

La Integrated Ventures, azienda di software della Pennsylvania, ha annunciato di aver acquistato per 4.800 BTC dei mining rig dal produttore cinese Bitmain. Il valore dell’accordo è appena superiore ai 34 milioni di dollari e prevede la fornitura di 400 Antminer di Bitmain, modello S19J, alla Integrated Ventures ogni mese nel corso del prossimo anno.

Integrated Ventures ha stretto una collaborazione con Wattum Management, un provider di servizi di mining, con Wattum che dovrebbe contribuire a rendere le operazioni di mining dell’INTV più facili da gestire e hostare. I mining rigs offrono 100 terahashes ciascuna, fornendo IV circa 0,5 milioni di TH/s entro il 2022 allorché l’intera partita di mining rigs verrà consegnata.

Basandosi sull’attuale ritmo di hash del Bitcoin, pari a 170 milioni TH/s, ciò darà alla società delle azioni consistenti, sebbene modeste, di potenza di hash della moneta. Va notato che la percentuale dell’hash di Bitcoin, solo lo scorso anno, è duplicata, e ciò implica che le apparecchiature di IV di fatto potrebbero valere di meno il prossimo anno.

Probabilmente con questa consapevolezza, INTV ha siglato, nello stesso accordo, una polizza di protezione dal rischio di ribasso del prezzo per 12 mesi, oltre che il diritto di sostituire gli attuali ming rig S19J con modelli più recenti, non appena verranno lanciati sul mercato il prossimo anno.

Pochi si aspettano che il prezzo delle criptovalute resterà statico a lungo, comunque, INTV prevede un fatturato compreso tra i 19 e i 21 milioni di dollari nei prossimi 12 mesi, sulla base dell’attuale quotazione di Bitcoin, che si aggira intorno 60.000 dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.