Le criptovalute stanno crollando: dovresti preoccuparti?

Le criptovalute hanno preso una batosta nelle ultime settimane, con molte delle più grandi valute digitali che sono crollate. Il prezzo di Bitcoin (CRYPTO:BTC) è sceso di quasi il 50% da aprile, mentre Ethereum (CRYPTO:ETH) è sceso di circa il 53% da maggio e Dogecoin (CRYPTO:DOGE) è precipitato quasi del 60% nelle ultime sei settimane. Le flessioni del mercato azionario sono sempre snervanti. Ma anche le azioni più volatili non subiscono solitamente crolli in modo così veloce o forte com’è capitato per le criptovalute. Se hai investito (o stai pensando di investire) nel mercato delle criptovalute, dovresti essere preoccupato per il più recente crollo? Ecco quello che devi sapere.

Perché le criptovalute stanno crollando?

Le criptovalute sono sempre state un investimento volatile, e non ci vuole molto ad innescare una flessione. Un fattore che ha contribuito è stato l’annuncio di Elon Musk a maggio, nel quale si riferiva che Tesla non avrebbe più accettato Bitcoin come forma di pagamento.

In seguito, la Cina ha iniziato ad aumentare le restrizioni sul mining di criptovalute, facendo crollare ulteriormente i loro prezzi. L’IRS ha poi rivelato che ha deciso di essere più rigoroso sulla raccolta delle tasse riguardanti le criptovalute, il che può aver contribuito al loro crollo.

Le criptovalute sono anche volatili, per il fatto che sono altamente speculative e molti investitori sono ancora indecisi. Nessuno sa se le criptovalute esisteranno ancora tra qualche decennio, e quando i prezzi iniziano a scendere, è probabile che gli investitori più preoccupati si facciano prendere dal panico e che i prezzi scendano maggiormente.

Dovresti preoccuparti?

Anche se questo recente crollo può spaventare, la buona notizia è che non è una novità per le criptovalute. Bitcoin ha perso più dell’80% del suo valore in diverse occasioni, e si è sempre ripreso. Anche Ethereum ha perso quasi il 95% del suo valore nel 2018, ma è stato in grado di recuperare.

Mentre le prestazioni passate non predicono i rendimenti futuri, la storia ha dimostrato che i nomi più grandi nello spazio delle criptovalute, vale a dire Bitcoin ed Ethereum, sono stati in grado di resistere alla volatilità. Di nuovo, questo non garantisce che si riprenderanno sempre, ma entrambe queste criptovalute hanno visto di peggio e sono ancora in grado di sopravvivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.