Oggi in Digital-First Banking: Huntington si fonde con TCF Financial; Revolut lancia quattro nuovi crypto gettoni

Tra le principali novità di oggi nel settore bancario digitale, Huntington Bancshares sta unendo le forze con TCF Financial in un affare da 22 miliardi di dollari, mentre Revolut ha lanciato quattro nuovi crypto gettoni. Inoltre, Cleo ha intascato 44 milioni di dollari in finanziamenti di serie B in un round guidato da EQT Ventures.

Huntington Team con TCF Financial in una fusione bancaria da 22 miliardi di dollari

Huntington Bancshares si associacon TCF Financial in un accordo da 22 miliardi di dollari che porterà allo sviluppo di una delle prime 10 banche regionali statunitensi. TCF, con 475 sedi bancarie, si fonderà in Huntington, che ha 839 sedi bancarie in sette stati. La nuova società combinata sarà gestita con il nome e il marchio Huntington.

La Neobank Revolut di Londra debutta con quattro nuove criptovalute

Revolut ha lanciato quattro nuovi gettoni di valuta digitale, tra cui 0x, Tezos, OMG Network e EOS per gli utenti dello Spazio economico europeo (SEE). Secondo un rapporto pubblicato, la banca britannica sfidante ha aggiunto le nuove monete in risposta all’elevata domanda da parte dei clienti. Ha aggiunto per la prima volta bitcoin, litecoin ed etere nel 2017.

Cleo raccoglie 44 milioni di dollari in serie B per la piattaforma di consulenza finanziaria digitale

Cleo ha ottenuto 44 milioni di dollari in finanziamenti di serie B in un round guidato da EQT Ventures per far crescere la sua infrastruttura di consulenza finanziaria online orientata ai consumatori della Gen-Z. La società si fattura come assistente finanziario virtuale e consulente di Gen-Z. La sua piattaforma fornisce ai clienti l’analisi delle loro finanze e le informazioni per arrivare alle decisioni finanziarie.

Trade Finance Player Tradeteq Inks Tratta con Microsoft

Tradeteq, che gestisce una piattaforma destinata a rendere più facile per le banche raccogliere fondi per finanziare il trading senza ricorrere alle solite fonti o impegnarsi sempre in transazioni con dollari americani, ha presentato una collaborazione che metterà le sue offerte sull’infrastruttura cloud di Microsoft Azure. “Utilizzando un prodotto basato sul cloud, le istituzioni finanziarie possono migliorare la loro capacità di connettersi, scambiare e distribuire attività di finanziamento del trading – indipendentemente dalla loro posizione”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Tradeteq Christoph Gugelmann.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.